Cultura

CROMOSINTESI, la mostra di Mario Salvo aperta fino al 31 dicembre al Museo della Città

Il 9 novembre è stata inaugurata al Museo della Città, Civico e Diocesano, la personale del Maestro di spatola Mario Salvo, alla presenza dell’artista, del direttore del Museo Andrea Alessi e dell’architetto Renzo Chiovelli.
Per l’Amministrazione Comunale era presente l’assessore Valeria Zannoni.

L’esposizione, che rappresenta il culmine della sua ricerca personale, celebra il colore nella sua intensità e nella sua corposità, dando il giusto rilievo alla spatola, strumento difficile da utilizzare ma estremamente versatile nelle mani dell’artista esperto.

La mostra sarà visibile sino al 31 dicembre.

L’artista inoltre si è reso disponibile per dei laboratori aperti con le scuole del territorio, per avvicinare i giovani a questa tecnica pittorica poco conosciuta ma di grande effetto e molto affascinante.

 Per informazioni: Coop L’Ape Regina 0763-730065 – 388.8568841
eventi@laperegina.it 

Slow Film Fest 5.0: dal 25 al 27 ottobre ad Acquapendente

Ultima tappa dello Slow Film Fest 5.0. Dopo Roma e Antrodoco, lo Slow Film Fest è pronto a sbarcare ad Acquapendente.

Appuntamento dal 25 al 27 ottobre al Cinema Olympia con la quinta edizione della prima kermesse interamente dedicata ad una visione cinematografica “slow”. Un evento che punta all’aggregazione e al confronto, non ad una semplice visione passiva, ad un “rallentamento” che è alla base del ritrovarsi e dell’incontro. Al centro della manifestazione, organizzata da Maria Luisa Celani e Susanna Stivali per l’Associazione Culturale Muovileidee e diretta da Maria Luisa Celani (con la collaborazione alla programmazione di Florencia Santucho, Ilaria Iovine e Cristina Borsatti), le immagini (proiezioni di documentari e cortometraggi) e i temi, ma anche passeggiate tra storia e cultura, escursioni, degustazioni, incontri e matinée con le scuole.

Quanto ai temi, il principale protagonista sarà l’ambiente. I cambiamenti climatici e la sostenibilità ambientale, soprattutto grazie alla proiezione di “Youth Unstoppable”, una straordinaria fotografia della nascita dei movimenti giovanili mondiali ambientalisti.

Realizzato dalla giovane regista esordiente Slater Jewell-Kemker, che all’età di soli 15 anni ha iniziato a partecipare ai summit ambientali con la sua macchina fotografica in mano, il pluripremiato documentario “Youth Unstoppable”, racconta un movimento giovanile mondiale in gran parte sconosciuto e incompreso (il Globe Youth Climate Movement). Un documentario di strettissima attualità che mette in primo piano le nuove generazioni, che reclamano soluzioni immediate e decisive per combattere il cambiamento climatico. Un reportage, intimo e appassionato, una testimonianza diretta della crescita di un movimento senza precedenti, un ritratto coinvolgente che racconta la lotta e le strategie di una gioventù consapevole del poco tempo a disposizione, dell’eredità di politiche economiche dannose, dettate dall’interesse di pochi, e che non è affatto disposta ad assistere nella frustrazione alla deriva del proprio futuro.

Immagini di un pianeta in crisi si alternano alle voci di giovani provenienti da tutto il mondo che si battono per un futuro verde e sostenibile, troppo giovani per poter votare, vittime di un mondo plasmato da decisioni prese da altri.

Occasione per coinvolgere i ragazzi dell’ Istituto Omnicomprensivo Leonardo Da Vinci di Acquapendente in un progetto intitolato Instant: il mio territorio e dedicato all’ambiente. Gli studenti e le studentesse coinvolte potranno realizzare una foto o un video della durata massima di 1minuto con tema ambientale. I lavori saranno raccolti nel mese di dicembre 2019 per essere visionati e montati in un unico video che sarà pubblicato on-line sul canale YouTube del festival e presentato all’interno delle scuole.

Dedicato al medesimo tema anche il documentario “Veleno – “Non potevo fare finta di niente”: la vittoria di Michele Liguori”, opera prima della napoletana Rosaria Della Ragione, documentario prodotto dalla CGIL Campania e dedicato a Michele Liguori, tenente dei Vigili Urbani di Acerra, riconosciuto vittima del dovere ed Eroe della Terra dei Fuochi.

Un omaggio, ma anche un film di denuncia, a cui la giovane regista di Bacoli (in provincia di Napoli) aggiunge il cuore, perché la storia che sta raccontando e la terra che sta filmando sono parte anche della sua vita.

E se “Anche i pesci piangono” di Francesco Cabras e Alberto Molinari è un ritratto avvincente su come sia ancora possibile tutelare gli ambienti marini e le risorse umane dipendenti da esso, “La finestra sul porcile” di Salvo Manzone ci porta a Palermo e in un’altra discarica abusiva, per compiere un’indagine sull’emergenza rifiuti e sui meccanismi della raccolta differenziata nel territorio. Una profonda riflessione sul nostro rapporto con le cose, diventate oggetti di consumo, e sull’accumulo della produzione di spazzatura come risultato delle nostre azioni, oltre che della cattiva gestione.

Il 26 ottobre, è prevista una tavola rotonda dal titolo L’agricoltura sociale, quando la terra è solidale, a cura di Legacoop Lazio. Interverranno Massimo Pelosi, Responsabile Lazio Nord di Legacoop Lazio, Ilaria Signoriello, Forum Nazionale Agricoltura Sociale, Luigia Melaragni, Presidente Gal Alto Lazio, Alberto Caldarelli, Direttore Gal Alto Lazio. Durante l’incontro sarà proiettato il corto “Questo è lavoro” diretto da Federico Caponero e prodotto dal Consorzio Parsival. Una storia che racconta il mondo cooperativo.

Sono tante le donne dietro la macchina da presa in questa quinta edizione dello Slow Film Fest, che dedica un’intera sezione (Wuman Visions) a quei documentari e quei cortometraggi d’animazione, di produzione nazionale e internazionale, che affrontano l’importante tematica della parità di genere.

Al Cinema Olympia, dove avranno luogo incontri e proiezioni, verranno proiettati anche il pluripremiato cortometraggio colombiano “Naranja” di Hanna Isua e il lavoro collettivo “En Boca di Todas”, entrambi dedicati ai temi della violenza contro le donne e all’uguaglianza di genere.

A conclusione della kermesse, domenica 27 ottobre, l’appuntamento è con la scoperta del territorio, attraverso una passeggiata, a cura della Coop Laperegina. La prenotazione è obbligatoria (scrivendo a info@muovileidee.it) e il titolo dell’iniziativa è Passeggiata nel bosco del Sasseto. Occasione per andare alla scoperta del Bosco Monumentale del Sasseto ai piedi del Castello di Torre Alfina.

Slow Film Fest è interamente a partecipazione gratuita, grazie al contributo della Regione Lazio, al sostegno della Fondazione Cinema per Roma, City Fest, Cna Roma, i Patrocini di Legacoop Lazio, del Comune di Acquapendente, del Comune di Antrodoco e alle tante preziose collaborazioni a partire da quelle con l’Accademia di Cinema e Televisione Griffith di Roma e con il Cisterna Film Festival.

Questo il programma nel dettaglio:

25/10 CINEMA OLYMPIA ore 10
SEZIONE MATINEE
proiezione documentario YOUTH UNSTOPPABLE di Slater Jewell-Kemker e lancio iniziativa Instant: il mio territorio che prevede il coinvolgimento degli studenti e delle studentesse dell’Istituto onnicomprensivo Leonardo Da Vinci di Acquapendente (Liceo scientifico e Istituto tecnico).

Instant: il mio territorio, gli studenti e le studentesse coinvolte potranno realizzare una foto o un video della durata massima di 1minuto con tema ambientale. I lavori saranno raccolti nel mese di dicembre 2019 per essere visionati e montati in un’unica video che sarà pubblicato on-line sul canale YouTube del festival e presentato all’interno delle scuole.

ore 18:30
proiezioni
SEZIONE WUMAN VISION

NARANJA di Hanna Isua – cortometraggio di animazione 4’42”

EN BOCA DI TODAS Lavoro Collettivo – cortometraggio di animazione 4’28”

ore 19
SEZIONE SMART
BREAK di Riccardo Pavone cortometraggio di animazione 2’45”

SEZIONE DOCUMENTA
ANCHE I PESCI PIANGONO di F. Cabras & A. Molinari – documentario 33’

26/10 CINEMA OLYMPIA ore 17
TAVOLA ROTONDA
L’agricoltura sociale, quando la terra è solidale

ore 18:30
SEZIONE DOCUMENTA
in collaborazione con l’Accademia di Cinema e Televisione Griffith
VELENO di Rosaria Della Ragione – documentario 15’

ore 19
SEZIONE DOCUMENTA
LA FINESTRA SUL PORCILE di Salvo Manzone – documentario 68’

27/10 PASSEGGIATA a cura della Coop Laperegina
ore 10:30 (durata della passeggiata massimo 1h30min.)

PASSEGGIATA NEL BOSCO DEL SASSETO
Il Bosco monumentale del Sasseto ai piedi del Castello di Torre Alfina offre ai suoi visitatori un’atmosfera unica e quasi incantata, con i suoi sentieri estesi tra massi e rocce di tutte le dimensioni ed i suoi maestosi alberi secolari. Questa simbiosi tra natura e geologia fa del Sasseto un luogo magico, un bosco da rispettare e conservare per le future generazioni. Prenotazione obbligatoria scrivendo a info@muovileidee.it.

Il 20 settembre riapre il Cinema Olympia, “plastic free” e con una ricca programmazione

Non sappiamo se il Cinema di Acquapendente sia in Italia la prima sala cinematografica “plastic free”, ma di sicuro ce ne sono poche.

Non saranno più in vendita bevande con confezioni in plastica

Rimarranno per ora alcune “merendine” con involucri in materiale sintetico, in attesa di trovare nuove soluzioni, ma ci sarà fin da subito un abbattimento dei rifiuti in plastica superiore all’80%.

L’acqua, che prima veniva venduta in bottiglie di plastica al prezzo di un’euro, sarà distribuita gratuitamente con bicchieri di carta da appositi erogatori forniti di filtri per le sostanze inquinanti.
Altre bevande saranno vendute con confezioni in alluminio, materiale più facilmente riciclabile e più affidabile perché non rilascia sostanze nei liquidi.

La cooperativa L’Ape Regina, che gestisce il cinema, ha fatto questa scelta, penalizzante da un punto di vista economico ma coerente rispetto al tema della sostenibilità ambientale della sua attività. 

“Ci auguriamo che sia di esempio anche per altri esercenti ed è comunque un’azione di educazione ambientale dei nostri utenti e più in generale per la cittadinanza” – afferma Emiliano Barberini, responsabile della gestione della struttura – “con il tempo ci prefiggiamo l’obiettivo di raggiungere il 100% plastic free”.

Novità importanti anche per ciò che riguarda la programmazione cinematografica, che, dopo la pausa estiva, riprenderà venerdì 20 settembre e che sarà più variegata, venendo incontro a determinati tipi di pubblico.

Il mercoledì saranno proiettati documentari e corti di qualità, mentre il giovedì saranno proposti i grandi classici, i film “cult” della storia del cinema, ad un prezzo di ingresso di soli 3 euro.

Dal venerdì al lunedì la programmazione normale, più di tipo commerciale, con una priezione riservata ai cartoni animati la domenica pomeriggio, a beneficio dei più piccoli e delle loro famiglie.

Martedì giornata di riposo.

L’intenzione è quella di fare del Cinema Olympia un luogo di cultura che si rivolge a tutti.
Per una piccola cittadina come Acquapendente e per il territorio vicino è una bella scommessa.
Ci auguriamo che sia premiata dal pubblico.

Entro il 10 ottobre domande per il Servizio Civile

Il Comune di Acquapendente, attraverso una convenzione con l’ARCI, dà la possibilità ad alcuni giovani di fare l’esperienza del Servizio Civile.

ACQUAPENDENTE SOLIDARIA è il nostro progetto, che prevede l’impiego di quattro operatori, senza vitto e alloggio, perciò adatto a persone del luogo o del territorio circostante.

Tre di questi operatori saranno impegnati in attività di servizio sociale, uno sarà di aiuto alle attività della Biblioteca comunale.

Il servizio dura un anno e si prevede un’attività con un minimo di 20 e con un massimo di 36 ore settimanali, con 20 giorni di permesso retribuito.
Il servizio si configura come attività di volontariato con una retribuzione mensile di 439,50 euro.

Possono fare domanda i giovani, senza distinzione di sesso, che abbiano compiuto i 18 e non superato i 28 anni di età.

I ragazzi possono fare la domanda entro il 10 ottobre alle ore 14.00 attraverso l’apposita piattaforma online e dovranno avere lo SPID di secondo livello.

Qui le informazioni su come ottenere e utilizzare le credenziali SPID.

A questa pagina l’elenco dei progetti attivati nel Lazio, all’interno del quale bisogna cercare il riquadro  ACQUAPENDENTE SOLIDARIA e da lì cliccare sul bottone “Fai domanda”.

Nello stesso riquadro sono riportati i link per scaricare la Scheda con gli elementi essenziali del progetto e l’indicazione delle sedi di attuazione con i relativi codici.

I candidati dovranno predisporre, come indicato negli allegati alla domanda di partecipazione, il proprio curriculum vitae, evidenziando in esso eventuali pregresse esperienze nel settore.

Scaduto il termine per le domande si avvierà la selezione per scegliere i quattro operatori, i quali dovranno frequentare un breve corso di formazione orientato ad un loro corretto impiego.

Per chiedere informazioni o avere assistenza ci si può rivolgere allo Sportello Europa del Comune di Acquapendente (Corinna – 0763 7309234) o all’ARCI Servizio Civile di Viterbo ( viterbo@ascmail.it – 0761 321860).


Il Crocifisso dimenticato e la restituzione alla Comunità parrocchiale di Trevinano

Al centro dell’altare della chiesa parrocchiale di Trevinano, sotto il grande dipinto di San Lorenzo Martire devoto della Vergine Maria, da tempo immemorabile vi era un Crocifisso. 

Nel tempo, dopo i primi segni di deterioramento dovuti allo stato di conservazione e dall’uso nelle processioni, il Crocifisso fu tolto dalla sua collocazione e sostituito con un tabernacolo, per essere posizionato sul lato destro della tavola liturgica. 

Ad ogni ulteriore degrado dello stato di conservazione, il Crocifisso è stato spostato in chiesa in posizioni sempre più defilate per essere poi posto su una parete della sacrestia; ritenuto probabilmente di non particolare pregio artistico e storico, è rimasto per questo nascosto alla vista dei più, e quasi dimenticato. 

Recentemente, per iniziativa e volontà di un benefattore abitante nel paese, è stato completato il recupero di questa prestigiosa opera della fine del ‘700, affidato alle competenze ed esperienze della D.ssa Tiziana Dell’Omo che ha studiato la manifattura lignea e cromatica per procedere poi ad un restauro di grande prestigio e notevole qualità. 

Dopo le prime analisi è emerso che il Crocifisso non è stato realizzato, come supposto, in tempi recenti con il gesso, ma è in legno policromo di autore ignoto a cavallo tra il XVIII – IX secolo. 

Presentava un pessimo stato conservativo con numerose problematiche riconducibili alla mancata opera di manutenzione nel corso degli anni e al naturale processo di degrado dei materiali costitutivi.

La restituzione di questo Crocifisso alla devozione dei Trevinanesi ha un alto significato spirituale, oltre che un valore per il recupero artistico di un’opera antica. 

Per volontà del parroco Don Enrico, il Crocifisso non sarà posizionato in sagrestia, ma già collocato sulla sinistra dell’altare, per il culto dei fedeli e sarà formalmente restituito domenica 11 agosto alle ore 21,00 , nella chiesa parrocchiale di Trevinano.
Nel corso di questa presentazione, la D.ssa Dell’Omo illustrerà le fasi e modalità di restauro con proiezione di immagini; al termine vi sarà un’Elevazione Spirituale con musiche di Johann Sebastian Bach e Domenico Paradisi: all’organo il Maestro Angelo Silvio Rosati.

Eventi del mese di Agosto 2019

1 Agosto

Acquapendente
Caffetteria la Campanella
APERIEMPA
Evento di beneficienza
Associazione Animalia

2-3-4 Agosto

Torre Alfina
Piazzale S.Angelo
Premio letterario di poesia
La Rosa D’Oro

2-3-4-5 Agosto

Trevinano
Sagra della Rosticciana

3 Agosto

Acquapendente
Parcheggio campo Boario ore 7.00
ALLORA VIENI AD AIUTARCI
Per una città più pulita
Organizzato dal Consiglio Comunale Giovani

3 Agosto

Torre Alfina
Museo del Fiore, ore 17.00
Viaggio di Psiche
Spettacolo teatrale di Sista Bramini

4 Agosto

Acquapendente
Stadio Comunale
Incontro di Calcio
Nazionale Italiana Poeti
Selezione gruppi Pugnaloni

8-9-10 Agosto

Torre Alfina
Giardini ex Scuola
Prima Festa dello Sportivo

8 Agosto

Acquapendente
Piazza G. Fabrizio, ore 21.30
Acquapendente Music Fest
Rossella Costa Round Jazz Quartet

Dal 9 al 25 Agosto

Acquapendente
Campi Tennis Club
Torneo Open di Sant’Ermete

10 Agosto

Trevinano
Festa di San Lorenzo

10 Agosto

Trevinano
Via Bourbon del Monte, ore 22.00
degustazione: Notte di San Lorenzo
con i Vini del Barbarossa

10 Agosto

Acquapendente
Piazza G. Fabrizio, ore 21.30
Serata Latino Americana
“Plaza Latina” proposto dall’ass. Aquesio al Centro

10 Agosto

Torre Alfina
Museo del Fiore, ore 17.30
Mani alate nella notte

11 Agosto

Acquapendente
Piazza G.Fabrizio, ore 21.30
Acquapendente Music Fest
“Odio l’estate”
con Simone Stopponi, Francesco Bufalini e Francesca Dragoni

12 Agosto

Acquapendente
Piazza G.Fabrizio, ore 21.30
Acquapendente Music Fest
Lucy e the Walrus

Dal 12 al 18 Agosto

Torre Alfina
Sagra delle pappardelle al cinghiale

13 Agosto

Acquapendente
Piazza del Rigombo
Cena-spettacolo organizzata dalla Pro Loco in collaborazione con la Compagnia Retropalco

14 Agosto

Acquapendente
Piazza G.Fabrizio, ore 21.30
Serata Liscio “Rosso di sera”
proposto dall’ass. Aquesio al Centro

Dal 15 al 18 Agosto

Acquapendente
Anfiteatro Cordeschi
Rock & Birra Party

17 Agosto

Torre Alfina
Museo del Fiore, ore 17.30
Predatori in volo vertebrati nella notte

18 Agosto

Acquapendente
Basilica del Santo Sepolcro, ore 21.30
Francigena Musica “Viva Vivaldi”

Dal 22 al 25 Agosto

Acquapendente Viaggio nella Civiltà Contadina e Artigiana
Cultura, Gastronomia, musica

Dal 22 Agosto al 30 Settembre

Acquapendente
Biblioteca Comunale
Mostra fotografica “Ricordi in Soffitta”, immagini storiche di un tempo passato.

24 Agosto

Acquapendente
Piazza G. Fabrizio, ore 20.00
Tombola a favore AVIS/AIDO Acquapendente

26 e 27 Agosto

Acquapendente
Sala Bigerna, ore 21.30
“La terra dei cachi”
Spettacolo dell’Ass. Psikè

30 Agosto

Acquapendente
Piazza G.Fabrizio Fiera di Sant’ Ermete

30 Agosto

Acquapendente
Piazza G. Fabrizio
Tombola a favore della Casa di riposo “San Giuseppe”

30 Agosto

Acquapendente
Piazza G. Fabrizio
Spettacolo musicale
Cover Band Renato Zero
e fuochi artificiali
organizzati dalla Pro Loco

Girolamo Fabrizi a 400 anni dalla morte: le celebrazioni iniziano il 4 maggio con una mostra in Biblioteca

SABATO 4 MAGGIO 2019 alle ore 10,30  presso la Biblioteca  Comunale sarà presentata la mostra dal titolo “ACQUAPENDENTE PER L’ACQUAPENDENTE. Girolamo Fabrizi a 400 anni dalla morte (1619-2019)” organizzata dal Comune di Acquapendente – Biblioteca Comunale in collaborazione con alcuni studenti dell’Istituto Omnicomprensivo “Leonardo da Vinci” di Acquapendente  e resterà aperta fino al 2 GIUGNO.

La mostra, dedicata a Girolamo Fabrizi di Acquapendente (1535 c. – 1619) illustre medico e chirurgo, professore per oltre 40 anni alla prestigiosa Università di Padova, presenta una serie di pannelli esplicativi sulla sua vita e sull’attività di ricercatore e scienziato corredati da volumi originali contenenti studi di medicina e chirurgia.

È stato realizzato inoltre un sito web con approfondimenti dei vari argomenti visionabile dalla mostra tramite qrcode e al quale hanno partecipato attivamente i ragazzi.

Ad arricchire la  mostra saranno esposti inoltre una serie di lavori realizzati da numerosi artisti per rendere omaggio a questo famoso personaggio.

Sabato 25 maggio infine le manifestazioni per il centenario si arricchiranno con una conferenza sulla figura del Fabrizi e la presentazione del restauro del monumento posto nella piazza principale di Acquapendente.

Visita la mostra ACQUAPENDENTE PER L’ACQUAPENDENTE online

Informazioni
Biblioteca Comunale di Acquapendente
0763-734776
biblioteca.acquapendente@gmail.com

Francigena Musica 2019: un viaggio alla scoperta delle Cripte

Dopo il “Viaggio con Mozart” del 2018, l’edizione 2019 del Francigena Musica propone un viaggio alla scoperta delle Cripte lungo la Via Francigena.

La valorizzazione del territorio e di quanto esso racchiude ha portato a riscoprire le cripte e la particolare musicalità che ne rendono luoghi unici per l’ascolto della musica.

L’ architettura romanica, grazie ai pellegrinaggi e il divulgarsi degli ordini monastici, ha visto la sua massima espansione nel periodo medioevale.

Una delle caratteristiche peculiari della Chiesa Cattedrale medioevale è la cripta.

Nei secoli la cripta assunse i caratteri di una vera e propria cappella sotterranea dedicata alla devozione per le reliquie, che la Chiesa Cattolica conferisce a quelli che chiama “i confessori di Cristo e della Fede”.

Le loro tombe divennero così oggetto di devozione popolare e di pellegrinaggi, e la via Francigena che da Canterbury traccia il cammino per i devoti verso la città eterna vede ergere lungo il suo tracciato numerose basiliche che custodiscono questi meravigliosi gioielli di architettura.

Nel corso della storia il rapporto tra architettura e musica ha costituito sempre un connubio perfetto.
Nell’architettura Romanica questo rapporto si evince sotto un duplice profilo: simbolico e strutturale/estetico.

Da un punto di vista simbolico il pensiero architettonico medioevale si fondava sul concetto che la bellezza divina potesse essere svelata solamente attraverso il proporzionamento reciproco delle parti costituenti la geometria dell’edificio sacro.
Una geometria che poneva le sue basi su accordi musicali perfetti, sui numeri singoli, il loro rapporto e le corrispondenti figure geometriche elementari.

Lo sviluppo di strutture coperte con delle volte, prima semplici come quelle a botte poi sempre più complesse come quelle a crociera quadripartite o esapartite, col fine di assicurare migliori effetti acustici al canto corale gregoriani.

Una particolarità, che mette in luce il rapporto tra architettura e musica, è rinvenibile nella cripta di Acquapendente del XII sec nella quale, a seguito dei restauri dei F.lli Fasolo seguiti dal padre, alla fine della seconda guerra mondiale, sono stati ritrovati dei fori nelle volte denominati al tempo come “trombe acustiche”, oggi purtroppo murate, che avevano, dato il nome, la probabile funzione di propagare il suono dei canti nella chiesa sovrastante.

Il 30 Marzo 2019 in concomitanza con la presentazione del libro a cura di Renzo Chiovelli sulle Cripte di Abbadia San Salvatore e Acquapendente, sarà presentato il Francigena Musica 2019 che vede coinvolti 6 comuni (Abbadia San Salvatore, Acquapendente, Bolsena, Montefiascone, Viterbo e Sutri) e quattro diocesi (Viterbo, Montepulciano – Chiusi – Pienza, Civita Castellana e Orvieto – Todi).

Domenica 14 Aprile 2019 alle ore 17.30 presso la Basilica del Santo Sepolcro Concerto del Francigena Musica:

Mostra sulla “storia del libro” in biblioteca

Sabato 16 marzo 2019 alle ore 10,30 presso la Biblioteca Comunale di Acquapendente ci sarà la presentazione della Mostra documentaria-didattica “La storia del libro dagli scaffali della biblioteca”.

La mostra è strutturata con la presenza di laboratori didattici al suo interno e si rivolge principalmente alle scuole di Acquapendente e dei paesi limitrofi.

Gli orari di apertura al pubblico della mostra sono tutti i giorni dalle ore 10,30 alle 13 e dalle ore 16 alle ore 19,30. Per classi di studenti possono essere richiesti anche altri orari di apertura.

La presenza di laboratori didattici di scrittura all’interno della mostra, induce a programmare le visite scolastiche che richiedono pertanto una prenotazione (Biblioteca Comunale Acquapendente – 0763.734776 – biblioteca.acquapendente@gmail.com).

La mostra, oltre ad essere un’esperienza didattica di notevole interesse, è corredata da una pubblicazione a carattere divulgativo che permette di ampliare e integrare le conoscenze acquisite durante questa esperienza e, attraverso le sue molteplici illustrazioni memorizzare i passaggi più importanti del “prodotto libro” che equivale a conoscere i momenti salienti della civiltà umana.

Una copia della pubblicazione, di 64 pagine, interamente illustrata a colori, verrà donata agli insegnanti che accompagneranno la classe.

La mostra, organizzata con 17 pannelli, tanto materiale didattico e alcuni brevi filmati, verrà presentata illustrando tutte le principali fasi della storia del libro e della scrittura partendo dall’età preistorica fino all’età moderna.

Questi i temi presentati nella mostra:

Pannelli 1-2: Introduzione

Pannello 3: Prime forme di scrittura e materiali scrittori

Pannello 4: Il papiro e la scrittura egizia

Pannello 5: Le tavolette cerate e la scrittura latina

Pannello 6: La pergamena

Pannello 7-8: Il codice e la legatura

Pannello 9: Il cuoio e la pelle

Pannello 10-11: La carta

Pannello 12-13: La stampa

Pannello 14-15: L ‘illustrazione

Pannello 16: L ‘editoria

Pannello 17: 11 libro moderno

Sono previsti inoltre dei laboratori didattici differenziati per il primo e per il secondo ciclo: per il primo ciclo verrà proposta la scrittura su tavolette d’argilla con manipolazione dell’argilla e scrittura con bastoncino e per il secondo ciclo la scrittura su pergamena con realizzazione di lettere miniate con penna d’oca.

Tempo previsto per mostra e laboratorio circa un’ora e mezza.

La mostra rientra in un programma di promozione alla lettura finanziato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

 

Una mostra di artisti e fotografi avente per tema: Girolamo Fabrizio “L’Acquapendente”

In occasione del 400° anniversario della morte di Girolamo Fabrizio si sta organizzando, per il mese di maggio, una serie di eventi per ricordare questo nostro illustre concittadino.
Tra le iniziative in programma si vuole allestire una mostra collettiva di opere di artisti e fotografi aquesiani e non, realizzate con qualsiasi tecnica e su qualsiasi supporto, aventi per tema Girolamo Fabrizio “L’Acquapendente”, lasciato alla più libera interpretazione.
Si invitano tutti gli artisti ed appassionati a realizzare un’opera da esporre in questa mostra collettiva, in programma durante il mese di maggio 2019 presso la Biblioteca Comunale: sarà un modo per ritrovarsi insieme e rendere omaggio al nostro più illustre aquesiano.

Le opere, da consegnare entro il 30 aprile, rimarranno di proprietà degli autori.

Info: Biblioteca Comunale – 0763.734776 – biblioteca.acquapendente@gmail.com

PARTECIPATE E INVITATE GLI AMICI A PARTECIPARE!!!