Cultura

Concerto: “Uniti per ricordare” – Commemorazione del 4 novembre

Domenica 4 novembre 2018 nella Chiesa di S. Agostino, a conclusione della S. Messa delle ore 11 in suffragio dei caduti di tutte le guerre, il Coro Comunale “Vox Antiqua” e la Banda Comunale Città di Acquapendente – Torre Alfina eseguiranno canti Patriottici dei Soldati della Grande Guerra.

A seguire deposizione della corona d’alloro sul Monumento ai Caduti.

 

Trevinano ricorda i cento anni dalla fine della Grande Guerra

La Pro Loco di Trevinano ha presentato ufficialmente il programma degli eventi in programma da giovedì 1 a domenica 4 novembre per celebrare il centenario della fine della Grande Guerra (1918-2018).

Giovedì alle ore 10 presso il Santuario della Madonna della Quercia, celebrazione della Santa Messa ed al termine commemorazione religiosa nell’adiacente Memoriale dei Caduti della Prima Guerra.
Onori ai Caduti, a cura della Fanfara dei Bersaglieri di Torre Alfina.

Alle ore 12.00, presso il Monumento ai caduti di tutte le Guerre “La Croce” discorso del sindaco Angelo Ghinassi e delle autorità presenti. Onori ai Caduti a cura della Fanfara dei Bersaglieri.

Si proseguirà poi verso la lapide commemorativa dei Caduti di Trevinano della Prima Guerra, sulla facciata della Chiesa Parrocchiale Natività Maria Santissima, restaurata per l’occasione dalla Pro Loco per l’apposizione di una Corona. Il Silenzio, e concerto finale della Fanfara dei Bersaglieri con inni e Canti della Grande Guerra.

Alle ore 13.30 presso il Centro Socio Culturale Renato Giannotti “Il Rancio” con i saluti della Pro Loco ai presenti con un pranzo.

Per prenotazioni chiamare il 335-1234989 entro il giorno 29 Ottobre o scrivere a prolocotrevinano@tim.it.

Domenica 4 presso la Chiesa Parrocchiale Natività Santissima – “Fratelli d’Italia” canti patriottici e dei Soldati dal Risorgimento alla Grande Guerra, a cura del coro Vox Antiqua, Scuola Comunale di Musica di Acquapendente. Saranno interpretati Canti del Risorgimento, la Grande Guerra ed i Grandi Inni.

SCUOLA DI MUSICA – CORSI FORMATIVI 2018/2019

La Scuola Comunale di Musica di Acquapendente ha ormai una lunga storia ed ha contribuito alla formazione di molte persone, giovani e meno giovani, sul nostro territorio.

Con la stipula del protocollo di intesa tra il Comune e l’Istituto superiore di Studi musicali “G. Briaccialdi” di Terni si vuole qualificare ulteriormente questo lavoro, inserendo nell’offerta formativa percorsi professionalizzanti rispondenti alla legislazione vigente in materia.

La formazione musicale professionalizzante in Italia è affidata ai Conservatori e agli Istituti Superiori di Studi Musicali (ISSM) e l’Istituto “Briaccialdi” opera già su una Rete per la didattica musicale di base estesa a molte realtà del centro Italia, così come è stretto il rapporto con i Conservatori e i Licei Musicali.

Oltre a coordinare i percorsi di studio più professionali il protocollo di intesa ha anche la finalità di promuovere e diffondere la cultura musicale nel territorio.

A questo scopo l’Amministrazione Comunale ritiene utile un contatto più stretto tra Scuola di Musica e Teatro Boni in modo da dare una maggiore visibilità ai buoni risultati che la didattica produce e di favorire la conoscenza e l’esperienza musicale in tutte le sue forme.

Accanto ai percorsi professionalizzanti saranno comunque mantenuti i corsi formativi individuali e di gruppo per esperienze di tipo più amatoriale.

Martedì 9 ottobre, alle ore 18.30, presso la Sala Consiliare del Comune, sarà ufficialmente presentata l’iniziativa. In quella sede saranno date le risposte e saranno prese in considerazione tutte le osservazioni delle persone interessate al fine di organizzare la scuola di musica al meglio delle sue possibilità.

La proposta della Scuola di Musica si articola in:

  • CORSI FORMATIVI
    con lezioni INDIVIDUALI  e di GRUPPO
  • CORSI PROFESSIONALIZZANTI
    in collaborazione con Istituto Superiore di Studi Musicali G. Briccialdi di Terni

INFORMAZIONI E ISCRIZIONI:
Ufficio Istruzione del Comune – Piazza G.Fabrizio Tel 0763 73 09 205
Lun Mer Gio Ven Sab dalle 8,15 alle 13,15

 

 

 

Vedi la locandina in formato pdf

Cosa rimane da vedere dopo Urban Vision 2018

Passate le due giornate live dell’edizione 2018 di Urban Vision, non è tutto finito.
Rimangono aperte due belle mostre che dal festival di quest’anno hanno avuto origine.

Presso la Biblioteca comunale sarà ancora aperta fino al 4 agosto la mostra di Francesca Rossi “C’era una volta”, che raccoglie una buona parte del suo lavoro di illustratrice/disegnatrice per l’editoria per bambini.
Un assaggio online del lavoro di Francesca lo trovate sul suo blog, ma la mostra è da vedere, assolutamente.

C’è poi la mostra fotografica di Cesare Goretti, Uno Sguardo Imprevisto, ancora aperta fino al 15 luglio (sbrigatevi!) alla galleria Falzacappa Benci, in Via Roma 6.

Sul lavoro di Cesare ci sarebbe troppo da dire. Il consiglio che vi diamo è andare a vedere le sue foto e parlare con lui, uscirete dalla mostra con uno spirito più positivo.

Poi, come si sa, Urban Vision lascia sempre il segno.

Dopo quattro anni ormai è possibile percorrere un itinerario interessante alla ricerca della Street Art.
C’è ancora tempo per una visita guidata, proposta in questa iniziativa della cooperativa L’Ape Regina, oppure tornate quando volete.