Cultura

Cosa rimane da vedere dopo Urban Vision 2018

Passate le due giornate live dell’edizione 2018 di Urban Vision, non è tutto finito.
Rimangono aperte due belle mostre che dal festival di quest’anno hanno avuto origine.

Presso la Biblioteca comunale sarà ancora aperta fino al 4 agosto la mostra di Francesca Rossi “C’era una volta”, che raccoglie una buona parte del suo lavoro di illustratrice/disegnatrice per l’editoria per bambini.
Un assaggio online del lavoro di Francesca lo trovate sul suo blog, ma la mostra è da vedere, assolutamente.

C’è poi la mostra fotografica di Cesare Goretti, Uno Sguardo Imprevisto, ancora aperta fino al 15 luglio (sbrigatevi!) alla galleria Falzacappa Benci, in Via Roma 6.

Sul lavoro di Cesare ci sarebbe troppo da dire. Il consiglio che vi diamo è andare a vedere le sue foto e parlare con lui, uscirete dalla mostra con uno spirito più positivo.

Poi, come si sa, Urban Vision lascia sempre il segno.

Dopo quattro anni ormai è possibile percorrere un itinerario interessante alla ricerca della Street Art.
C’è ancora tempo per una visita guidata, proposta in questa iniziativa della cooperativa L’Ape Regina, oppure tornate quando volete.